La patria, bene o male. Almanacco essenziale dell'Italia by Carlo Fruttero, Massimo Gramellini

By Carlo Fruttero, Massimo Gramellini

Show description

Read Online or Download La patria, bene o male. Almanacco essenziale dell'Italia unita (in 150 date) PDF

Best italian books

Additional resources for La patria, bene o male. Almanacco essenziale dell'Italia unita (in 150 date)

Sample text

Non stupisce perciò che alla morte del paludoso Depretis il potere venga affidato all’energico Francesco Crispi, la mente politica della spedizione dei Mille, alla quale aveva partecipato, unica donna della compagnia, Rosalie Montmasson, sua moglie. Una delle tante, perché dopo aver sepolto la prima e scaricato la seconda (Rosalie, appunto, la stiratrice savoiarda troppo poco chic per un notabile in carriera), Crispi si era risposato di nascosto con la figlia di un ex magistrato borbonico. Il rivale di partito Giovanni Nicotera aveva passato ai giornali la storia della bigamia e con le sue sei domande (nulla dì nuovo sotto il sole) «Il Piccolo» era diventato il tormento quotidiano di Crispi, fino a causarne le dimissioni da ministro degli Interni nel 1877.

Il libro è un successo trionfale, non solo in Italia. Fa piangere molto e non solo le anime più sensibili. L’avventura del bambino che attraversa tutta l’Argentina in cerca di sua madre mette a dura prova le ghiandole lacrimali. Ma oggi è facile sbeffeggiare questo libro di sincera propaganda patriottica, fonte inesauribile di luoghi comuni, scherzi, parodie, cucinato e ricucinato dal cinema e dalla TV, con risultati non sempre ridicoli. Poco o nulla di quel mondo è rimasto in piedi, prevalgono problemi scolastici d’apparenza insolubile, violenza, bullismo, droga, impoverimento generale del semplice sapere.

Così il primo giorno del mese di febbraio va in scena la Manon. Al libretto, tratto dal bel romanzo dell’abate Prévost, hanno lavorato in sei e nessuno quindi lo firma. Manon è già un personaggio operistico musicato da Massenet. Puccini non se ne cura: è sicurissimo di sé e dei suoi mezzi, che si sono avvicinati al movimento verista. Ma è un verismo melodioso, dolcissimo, che anticipa sontuosamente (come osserva oggi con un fine paradosso Alessandro Baricco) la musica d’accompagnamento dei film prima che il cinema esista.

Download PDF sample

Rated 4.74 of 5 – based on 10 votes